Analisi dei titoli più interessanti a Piazza Affari
6 Febbraio 2019
azioni da comprare
Azioni da comprare oggi: cosa fare in ottica elezioni europee
21 Febbraio 2019

Ecco la calssifica dei 10 titoli più venduti allo scoperto a PiazzaAffari

Ecco la calssifica dei 10 titoli più venduti allo scoperto a PiazzaAffari

Per scoprire le Migliori azioni da comprare seguendo la scia delle mani forti https://www.sostrader.it/prodotto/big-short-hunter/

il 90% degli investitori privati perde soldi. La domanda ovvia è : in quali mani finiscono le risorse dei piccoli risparmiatori?  Da una prima analisi gli indiziati principali sembrano gli investitori professionali, i quali sono in grado di avere notizie migliori e elaborare in maniera più efficiente i dati disponibili e di conseguenza riescono a “performare” meglio del mercato in maniera sistematica.

Non bisogna dimenticare che i mercati finanziari sono molto simili a un gioco a somma zero. Nella teoria dei giochi, si definisce a somma zero quella situazione nella quale a un guadagno di un partecipante corrisponde una perdita di pari importo di altri partecipanti e viceversa. Nelle situazioni descrivibili come “gioco a somma zero” si hanno solo trasferimenti di denaro, la somma complessiva dei guadagni e delle perdite è pari a zero. In termini semplici, ci si spartisce sempre la stessa torta che non diventa mai più grande a seguito dell’attività dei “giocatori”.

In realtà, il dibattito sull’argomento è sempre molto acceso. I sostenitori dei mercati finanziari fanno notare come gli stessi non possono essere definiti “a somma zero” poiché il valore dei titoli scambiati tende a crescere in conseguenza della crescita economica. Le azioni, ad esempio, producono utili e le obbligazioni staccano cedole a prescindere dalla negoziazione (e quindi dalle azioni dei “giocatori”). I mercati finanziari hanno la funzione di mettere rapidamente in collegamento coloro che dispongono di capitali con coloro che possono utilizzare questi capitali per produrre ricchezza attraverso l’economia reale. Per questo, in estrema sintesi, la torta cresce.

Senza volere divagare sul tema dell’utilità o meno dei mercati finanziari (che da strumenti utile per l’economia sembra si siano trasformati in un potenziale pericolo) e sull’impatto dei costi di negoziazione (per cui a prescindere da tutto l’intermediario guadagna sempre), condivido l’idea che non è tecnicamente corretto definire i mercati finanziari un gioco a somma zero; sebbene ci sono operatori che guadagnano  sistematicamente il denaro proveniente dall’altra fetta di operatori che, con la stessa costanza, tendono a perdere denaro.

Per consocere le azioni da comprare https://www.sostrader.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti Ora